Alberto Timossi Simone Pappalardo. Voci

“VOCI” di Alberto Timossi e Simone Pappalardo
progetto di ricerca estetico-musicale curato da Donatella Giordano

Dal 25 SETTEMBRE  al  19 OTTOBRE 2014

“Succede da tempo ormai che ogni specifico settore della cultura non sia più in grado di sorvegliare i propri confini formali. Questa costante contaminazione, rintracciabile in ambito artistico nella ricerca di tutto il novecento, avvia sempre nuove sperimentazioni, nuove estetiche, nuovi spazi, nuove identità sociali.

L’indagine estetico-musicale di Alberto Timossi e Simone Pappalardo è da tempo legata agli aspetti della scultura e del suono in un perfetto equilibrio con lo spazio. La scultura in PVC di Timossi, pensata sempre in stretto rapporto con l’ambiente architettonico, percorre, attraversa, trapassa i luoghi a cui è stata destinata, travalicando gli spazi concreti delle sue forme quando la sua ricerca coincide con le sperimentazioni sonore di Pappalardo.

L’utilizzo di appositi strumenti di registrazione di suoni naturali canalizzati all’interno dell’opera di Timossi servono, in questo loro primo esperimento, ad analizzare la conformazione acustica della città in particolari punti di ascolto. L’opera scultorea richiama così l’attenzione di ospiti e passanti sul paesaggio sonoro in una sinfonia contaminata dove è sempre più difficile orientarsi e identificarsi con il luogo sulla base di informazioni acustiche.

La rielaborazione sonora restituisce una nuova interpretazione dei suoni archiviati che vengono diffusi nell’ambiente espositivo con l’utilizzo di una tecnica di ascolto tridimensionale. Nello spazio immersivo i suoni si muovono perdendosi nel labirinto di un evento irricomponibile che sconfina e mescola i linguaggi dell’arte e della vita, visualizzando la musica e sonorizzando il campo visuale. Un dualismo che misura arte e vita quotidiana in un’indagine sul gesto nel mezzo della realtà concreta e per mezzo dell’artefatto.” (Donatella Giordano)

L’operazione di Timossi e Pappalardo si articola in due fasi.

FASE INSTALLATIVA
La prima fase installativa ha previsto l’incontro in diversi punti di ascolto/registrazione nella città. Durante la fase installativa tutti i visitatori hanno potuto partecipare attivamente, documentando con foto e video da condividere sulla pagina facebook dell’evento. La documentazione raccolta sui social network sarà parte della fase espositiva durante la serata del 25 Settembre.

Domenica 14 Settembre la scultura ha iniziato il proprio viaggio in incognito al Mercato di Porta Portese 2 di via Prenestina, Roma
Martedì 16 Settembre 2014 h 15:00  il primo punto di ascolto al MAAM, Museo Dell’Altro e Dell’Altrove di Metropoliz  in Via Prenestina, Roma
Mercoledì 17 Settembre 2014 h 15:00  secondo punto di ascolto al Parco Delle Energie Ex Snia in Via Prenestina, Roma
Mercoledì 17 Settembre 2014 h 17:00  la scultura arriva a Porta Maggiore, Roma

FASE ESPOSITIVA
La seconda fase espositiva  ha mostrato lo sviluppo della ricerca mettendo in atto una nuova fase di registrazione all’interno dello spazio in cui è stata inserita. I suoni registrati durante l’opening saranno successivamente rielaborati ed utilizzati per la creazione di un nuovo ambiente sonoro.

Negli ambienti di Interno 14 è stato anche proiettato un video realizzato da Walter Paradiso che documenta il percorso compiuto dalla scultura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *